Eco-Opportunità
Home » Archivio » Eco-Opportunità
15 luglio 2013 alle 10:11

ECO-OPPORTUNITA': L'IMPRENDITORIA SOCIALE DEL NUORESE CRESCE CON IL RICICLO

Lo sviluppo dell’economia sociale per ridurre i rifiuti e tutelare l’ambiente in cui viviamo. E’ la sfida lanciata da un partenariato di cooperative e imprese sociali del Nuorese attraverso il progetto pilota “Eco-Opportunità”, finanziato dalla Fondazione con il Sud.

A partire dai prossimi mesi, un gruppo di imprese sociali del territorio sperimenterà in provincia di Nuoro attività finalizzate alla riduzione dell’impatto ambientale derivante dalla produzione dei rifiuti, attraverso lo sviluppo dell’imprenditoria sociale orientata agli inserimenti lavorativi di soggetti svantaggiati.

Si tratta della cooperativa sociale Scenari Verdi, impegnata nell’ambito degli inserimenti lavorativi nella filiera del riciclo e della tutela ambientale, del Consorzio Sol.Co, che aggrega altre nove cooperative sociali attive nella gestione di servizi socio-assistenziali e di supporto all’imprenditoria, e dell’impresa sociale Nuovi Scenari che opera nel campo della progettazione europea e della formazione per l’economia sociale. Il partenariato è rafforzato da accordi di collaborazione con una rete di altri organismi pubblici e privati: Asl 3 di Nuoro, Associazione Cittadinanza Attiva, Centro per la Giustizia Minorile per la Sardegna, Confocooperative/Federsolidarietà Nuoro e Ogliastra, cooperativa sociale Cores.

“Mettiamo in campo le nostre esperienze di imprenditori del territorio – ha spiegato Pino D’Antonio, amministratore di Scenari Verdi – che da anni lavorano per l’inclusione sociale e lo sviluppo locale, con quattro obiettivi principali: la riduzione della produzione di rifiuti, la promozione del consumo responsabile e della cultura del riuso, l’avvio di un’attività di raccolta nella filiera della carta riciclata e la creazione di occupazione sostenibile per soggetti svantaggiati, giovani e lavoratori espulsi dal mercato del lavoro”.

“Il progetto Eco-Opportunità – ha aggiunto D’Antonio – è un’importante occasione per consolidare e sviluppare, attraverso azioni innovative, le attività che stiamo portando avanti con Scenari Verdi e per consolidare le collaborazioni con gli enti locali pubblici e privati, in particolare quelle già ben avviate con il Dipartimento di salute mentale della Asl 3”.

“Partiremo dal rafforzamento di reti – ha detto Marina Spanu, presidente del Consorzio Sol.Co – tra cittadini, attività commerciali e sistema pubblico. Le sinergie sono fondamentali per consolidare quanto già esistente, avviare nuove iniziative e ottenere un cambio di mentalità. Il finanziamento della Fondazione con il Sud è un’occasione particolarmente importante per il Consorzio, che avrà l’opportunità di inserirsi in nuovi segmenti di mercato”.

“Sosteniamo questo progetto – ha dichiarato Francesco Sanna, presidente regionale di Federsolidarietà e provinciale di Confcooperative – perché rafforza la capacità delle imprese di fare progetti insieme. E’ la direzione in cui si muove Federsolidarietà, quella di favorire la collaborazione all’interno del sistema delle cooperative sociali, che rappresenta una realtà significativa in termini occupazionali e di innovatività, generatrice di coesione sociale nel nostro territorio”.

Il progetto si baserà su percorsi partecipativi, attraverso l’informazione e il coinvolgimento delle comunità interessate, la stipula di protocolli di intesa con enti pubblici e privati, attività di promozione e di educazione ambientale, rivolte anche ai bambini.

Scarica questo comunicato in pdf. Per maggiori informazioni: ufficio stampa – www.nuoviscenarisrl.eu, info@nuoviscenarisrl.eu, tel. 342 0946344/393 1501613

 



'